«Bonus pubblicità», ecco come presentare la domanda

bonus-pubblicita

Fino al 22 ottobre 2018 tutte le attività commerciali e di servizi, artigiani, associazioni e Onlus possono presentare istanza per ottenere le agevolazioni previste dall’articolo 57-bis del Decreto Legge n° 50 del 24 aprile 2017, convertito con modificazioni dalla legge 21 giugno 2017, n. 96.

Il bonus pubblicità è un credito d’imposta, cioè uno sconto dalle tasse da pagare, che spetta alle imprese, ai lavoratori autonomi indipendentemente dalla natura giuridica assunta, dalle dimensioni aziendali ed agli enti non commerciali. I contribuenti non riceveranno soldi dallo Stato, bensì potranno scomputare dalle tassa da pagare il bonus che gli concede la legge.

L’agevolazione consiste nel risparmio del 75% (elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative) sugli investimenti pubblicitari incrementali programmati ed effettuati sulla stampa e sulle emittenti radio-televisive a diffusione locale.

Per la pubblicità sulle televisioni e radio l’agevolazione riguarda le spese sostenute a partire dall’1 gennaio 2018. Sono escluse dal bonus le spese sostenute per le televendite e per i giochi, scommesse, pronostici, chat-line.

Scarica la domanda di ammissione al Bonus Pubblicità

Hai bisogno di maggiori informazioni? Ti serve una mano per presentare l’istanza? Chiama lo 091 8782888.


Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter.